Homepage » Prodotti » FOTOGRAFIA » CARRO ARMATO M13-40 AFRICA SETTENTRIONALE, 1942

CARRO ARMATO M13-40 AFRICA SETTENTRIONALE, 1942

18,00 IVA esclusa

Divisione Corazzata Ariete

Multiplo da una fotografia dell’estate del 1942 che documenta un carro armato Fiat-Ansaldo M13-40 della Divisione Corazzata Ariete durante un trasferimento.

Autore:  Anonimo.

La 132a Divisione corazzata “Ariete” fu la prima Divisione Corazzata del Regio Esercito, costituita il 1° febbraio del 1939.
Nel corso della Seconda Guerra Mondiale operò in Africa Settentrionale insieme alla 133ª Divisione corazzata “Littorio” e alla Divisione motorizzata Trieste.

Le unità corazzate italiane furono inserite nel Deutsches Afrika Korps  (DAK) comandato dal feldmaresciallo Erwin Rommele.

La Divisione Corazzata Ariete fu praticamente distrutta durante la Seconda battaglia di El Alamein, guadagnando diverse volte la citazione sia nei bollettini italiani sia in quelli tedeschi.

Nonostante l’impegno ed il coraggio dei carristi italiani la loro sorte fu segnata dall’inferiorità dei mezzi e degli equipaggiamenti e dall’inefficienza del servizio logistico

E’ ormai parte della storia l’ultimo comunicato radio del 4 novembre 1942, poco prima della fine.

« Carri nemici penetrati a Sud. Conseguentemente Ariete circondata, ma Ariete continua a combattere! »

Le parole di Rommel, sempre critico nei confronti degli italiani, confermano la stima che la Divisione Ariete si è conquistata in Africa settentrionale.

« Con lAriete perdemmo il nostro più vecchio camerata italiano, dal quale, bisogna riconoscerlo, avevamo sempre preteso più di quanto fosse in grado di dare con il suo cattivo armamento. » (Feldmaresciallo Erwin Rommel nel suo libro “Guerra senza odio”).

Descrizione

Divisione Corazzata Ariete

Multiplo da una fotografia dell’estate del 1942 che documenta un carro armato Fiat-Ansaldo M13-40 della Divisione Corazzata Ariete durante un trasferimento.

Autore:  Anonimo.

Stampa giclèe fine art su Epson Premium Luster Photo Paper 260 g/m2 con colori privi di solventi e stabili nel tempo.

Dimensioni: stampa 300×280 mm – immagine 240×210 mm

L’opera,  pronta per essere incorniciata , rispetta gli standard di conservazione museali (Norme ISO 9706).

Sul retro è riportato il timbro di garanzia della Galleria.

Confezione: busta di cartoncino protetta da un sandwich rigido di cartone microonda dimensioni, peso: <0,500 kg

F020004001016A

 

Please follow and like us:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi