Homepage » FOTOGRAFIA

AK-STAR Gallery: Fotografia

Accedere al carrello non implica l’acquisto. I prezzi esposti sono al netto di iva.

Fotografia AK-STAR Gallery

Sei nel nostro negozio virtuale. Qui puoi liberamente guardare senza alcun impegno le opere esposte e conoscere i particolari.

Il carrello indica l’importo dell’IVA, quando applicabile, e il costo della spedizione in Italia, nei paesi UE e nel resto del mondo.

  • 061-certificato 061-A caduta libera

    A CADUTA LIBERA

    37,00 IVA esclusa

    A CADUTA LIBERA

    Multiplo da una fotografia di Giancarlo Micaroni del 2016.
  • 036-certificato 036- Gian Luigi Scarfiotti, Aran Island

    ARAN ISLANDS, 1973

    37,00 IVA esclusa

    Aran Islands, 1973

    Multiplo da una fotografia di Gian Luigi Scarfiotti del 1973.  
  • 013-certificato_ok F013-At the window be ready!

    AT THE WINDOW, BE READY!

    24,00 IVA esclusa
    AT THE WINDOW, BE READY! Multiplo da una fotografia di Antonello Tiracchia edizione 2016.    
  • Multiplo da una fotografia di Giuseppe Lami. Decollo di un AV8B Harrier II Plus da Nave Cavour durante l’esercitazione “Brilliant Mariner 2013” – Mar Tirreno, 2 ottobre 2013.
  • F014-Controllo biometrico
    BAKWA, AFGHANISTAN - CONTROLLO BIOMETRICO Multiplo da una fotografia di Giuseppe Lami del 3 gosto 2011  
  • 044-Certificato

    BOTANY BAY – 2010

    37,00 IVA esclusa

    Botany Bay

    Multiplo da una fotografia di Gian Luigi Scarfiotti del 2010. Botany Bay Plantation Heritage Preserve è un parco naturale sull’isola sabbiosa di Edisto, in South Carolina.
  • Divisione Corazzata Ariete

    Multiplo da una fotografia dell’estate del 1942 che documenta un carro armato Fiat-Ansaldo M13-40 della Divisione Corazzata Ariete durante un trasferimento. Autore:  Anonimo. La 132a Divisione corazzata "Ariete" fu la prima Divisione Corazzata del Regio Esercito, costituita il 1° febbraio del 1939. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale operò in Africa Settentrionale insieme alla 133ª Divisione corazzata "Littorio" e alla Divisione motorizzata Trieste. Le unità corazzate italiane furono inserite nel Deutsches Afrika Korps  (DAK) comandato dal feldmaresciallo Erwin Rommele. La Divisione Corazzata Ariete fu praticamente distrutta durante la Seconda battaglia di El Alamein, guadagnando diverse volte la citazione sia nei bollettini italiani sia in quelli tedeschi. Nonostante l’impegno ed il coraggio dei carristi italiani la loro sorte fu segnata dall’inferiorità dei mezzi e degli equipaggiamenti e dall’inefficienza del servizio logistico E’ ormai parte della storia l’ultimo comunicato radio del 4 novembre 1942, poco prima della fine. « Carri nemici penetrati a Sud. Conseguentemente Ariete circondata, ma Ariete continua a combattere! » Le parole di Rommel, sempre critico nei confronti degli italiani, confermano la stima che la Divisione Ariete si è conquistata in Africa settentrionale. « Con lAriete perdemmo il nostro più vecchio camerata italiano, dal quale, bisogna riconoscerlo, avevamo sempre preteso più di quanto fosse in grado di dare con il suo cattivo armamento. » (Feldmaresciallo Erwin Rommel nel suo libro “Guerra senza odio”).
  • 028-Certificato

    CASTELLUCCIO, 2013

    37,00 IVA esclusa

    Castelluccio

    Multiplo da una fotografia di Gian Luigi Scarfiotti del 2013.
  • COME CARONTE SULLO STIGE

    32,00 IVA esclusa

    Come Caronte sullo Stige

    Multiplo da una fotografia di Giuseppe Lami del 2014  

    NOTE

    Profughi di origine sub sahariana a bordo di un barcone, intercettato da un elicottero della Marina Militare il 29 aprile 2014, che come Caronte sullo Stige cerca di raggiungere le coste italiane.  
  • 063-certificato 063-così va meglio!

    COSÌ VA MEGLIO! PESCARA 2016

    37,00 IVA esclusa
    COSÌ VA MEGLIO! Multiplo da una fotografia di Giancarlo Micaroni, Pescara 2016.  
  • F074-certificato Tra paura e coraggio

    COURAGE LIES IN BOOTS

    32,00 IVA esclusa
    COURAGE LIES IN BOOTS Multiplo da una fotografia di Antonello Tiracchia del 2010  edizione 2017 tirata in 99 copie.  
  • 064-certificato 064-Fantasmi a Venezia

    FANTASMI A VENEZIA

    37,00 IVA esclusa

    FANTASMI A VENEZIA

    Multiplo da una fotografia di Giancarlo Micaroni del 2017.  
  • FROM MY WINDOW

    32,00 IVA esclusa

    FROM MY WINDOW

    Multiplo da una fotografia di Antonello Tiracchia, edizione 2016 tirata in 99 copie.    

    Note:

    “La fotografia è un elemento strettamente legato al concetto di viaggio. Ma se il viaggio è una scoperta la fotografia ci aiuta a comprendere come il viaggio possa iniziare davanti ai nostri occhi, anche da una finestra. Credo sia questo il vero fascino della fotografia, soffermarsi a guardare e interpretare  liberamente le cose che ci circondano . La valle del Feltrino e la collina di Frisa sono di fronte alla finestra del mio studio, sia quando parto per un viaggio che quando ritorno. Questo paesaggio solo apparentemente statico è in realtà in perenne cambiamento.” (Antonello Tiracchia)
  • GORLA 20 OTTOBRE 1944

    14,00 IVA esclusa
    Gorla 20 ottobre 1944 Le immagini del passato ci aiutano a conoscere la Storia e comprendere meglio il mondo in cui viviamo.
    Note storiche
    All’alba del 20 ottobre 1944, dall'aeroporto di Castelluccio dei Sauri vicino Foggia decollarono oltre cento bombardieri “B-24 Liberator” per colpire diverse industrie nell’hinterland milanese. Tra questi c’erano 36 bombardieri del 451° Bomb Group comandato dal colonnello James B. Knapp, l’obiettivo era lo stabilimento della Breda a Sesto San Giovanni. I 451°Bomb Group divise il bombardamento in due ondate. La prima sganciò le bombe in aperta campagna mentre la seconda, raggiunto il punto iniziale sopra Milano, virò dalla parte opposta a quella stabilita. Quando l'errore venne rilevato non era più possibile effettuare un secondo volo di allineamento a causa della reazione della contraerea. Con le 342 bombe da 500 libbre ormai tutte innescate non era inoltre possibile per motivi di sicurezza atterrare alla base. Il comandante, come previsto dal Comando dell’USAF avrebbe dovuto sganciare le bombe in campagna o sull’Adriatico durante il rientro, invece decise di disfarsene immediatamente. I quartieri di Precotto e di  Gorla furono così colpiti da 80 tonnellate di bombe! Una, sfondato il tetto,  attraversò la tromba delle scale e raggiunse il rifugio sotterraneo della scuola Francesco Crispi uccidendo 184 bambini e l'intero corpo docente. Il bombardamento del 20 ottobre 1944 causò a Milano 614 vittime e innumerevoli feriti. La scuola elementare venne riedificata e dedicata ai Piccoli Martiri di Gorla, ma il Ministero della Pubblica Istruzione eliminò questo nome dalla toponomastica scolastica. C’era ormai la Guerra Fredda!
  • Grand Canyon Road -certificato 004-Grand Canyon Road

    Easy Rider

    Multiplo da una fotografia di Antonello Tiracchia scattata il 3 Luglio 1971.
  • HUNTING ISLAND

    34,00 IVA esclusa

    Hunting Island, Multiplo da una fotografia di Gian Luigi Scarfiotti del 2013.

    Hunting Island in South Carolina è un’isola barriera della Contea di Beaufort di fronte all’Oceano Atlantico.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi